';

Progetti in corso

SCIENZA

Racconto storie di ricerca e di foreste a conferenze scientifiche, eventi di divulgazione e incontri con i cittadini.

Il mio libro

LA RESILIENZA DEL BOSCO

Siamo abituati a pensare che le foreste siano statiche, che stiano lì, immobili, da sempre. Ma non è così. Semplicemente vivono, e cambiano, a un ritmo più lento del nostro…

Galleria immagini

LE MIE FORESTE

Ho raccolto e analizzato dati di campo in Italia, Bosnia Erzegovina, Svizzera e USA.

Ricercatore in gestione e pianificazione forestale.

GIORGIO VACCHIANO

Sono un ricercatore in gestione e pianificazione forestale presso l’Università Statale di Milano. La mia ricerca ha come oggetto lo sviluppo di modelli di simulazione in supporto alla gestione forestale sostenibile, la mitigazione e l’adattamento al cambiamento climatico e ai disturbi naturali nelle foreste temperate europee. Mi occupo di didattica e comunicazione della scienza.

Presentazioni

COMUNICAZIONE SCIENTIFICA

Racconto storie di ricerca e di foreste a conferenze scientifiche, eventi di divulgazione e incontri con i cittadini. Tutte le mie presentazioni sono consultabili online su Slideshare.

Rimani aggiornato

RICERCHE IN CORSO
Quali sono le conseguenze degli eventi estremi sulle foreste montane?

La tempesta Vaia del 2018 ci ha mostrato che le Alpi subiscono gli effetti del cambiamento climatico e gli eventi meteorologici estremi in modo accentuato. I modelli climatici prevedono un aumento delle siccità e delle ondate di calore, un maggiore intensità delle precipitazioni estreme (fino al 30%), un aumento del numero di cicloni extratropicali (+20%) e della velocità massima del vento, e un aumento del 30-50% della superficie percorsa da incendi boschivi a fine secolo.

Come possiamo gestire le foreste in modo sostenibile?

Le foreste forniscono servizi ecosistemici essenziali per il benessere umano: produzione di materia prima rinnovabile, regolazione del clima e della biodiversità, mitigazione del cambiamenti climatico e dei pericoli idrogeologici.

Le foreste urbane possono mitigare gli effetti delle piogge intense?

Le aree verdi hanno un grande impatto sul bilancio idrologico della città. L’intercettazione della pioggia da parte delle foglie e l'infiltrazione nel suolo non impermeabilizzato contribuiscono a ridurre lo scorrimento superficiale dell'acqua piovana.

Siamo abituati a pensare che le foreste siano statiche, che stiano lì, immobili, da sempre.
Ma non è così.
Semplicemente vivono, e cambiano, a un ritmo più lento del nostro.
C’è, tuttavia, un momento in cui abbiamo la possibilità di apprezzarne il cambiamento, e, ironia della
sorte, è proprio quando vi si abbatte una calamità o, come si dice in ecologia, un «disturbo». 

LA RESILIENZA DEL BOSCO

Condividiamo le idee

SCRIVIMI QUI

Ai sensi dell’art. 13 d. Lgs. N. 196/2003 – e degli art 13_14 del Reg. UE 679/16 in materia di protezione dei dati personali, autorizzo Giorgio Vacchiano al trattamento dei dati da me inviati secondo quanto indicato nella seguente informativa. Privacy Policy, Cookie Policy

Contatti

GIORGIO VACCHIANO

Ricercatore in gestione e pianificazione forestale.

Dip. Scienze Agrarie e Ambientali

Università degli Studi di Milano

Indirizzo: Via Celoria 2, Milano – 20132, Italy

Telefono: +39 329 6497188

Email: giorgio.vacchiano@unimi.it

ORCID:0000-0001-8100-0659

ResearchGate: Giorgio_Vacchiano